in

Aceto sui capelli: proprietà, benefici e consigli

L’aceto è un prodotto ottimo per combattere alcuni problemi del cuoio capelluto. Agisce combattendo la forfora, il prurito e la secchezza.

Aceto sui capelli
shutterstock.com

Chi ama prendersi cura dei propri capelli sicuramente ha già sentito parlare di risciacquo acido. Cosa significa? Si tratta di inserire una sostanza acidificante nell’acqua dell’ultimo risciacquo dopo lo shampoo. La sostanza più utilizzata è l’aceto, ma spesso si utilizza anche il succo di limone o l’acido citrico, che va diluito in acqua fredda.

Cosa succede se i capelli vengono risciacquati con acqua e aceto? e soprattutto quali sono i benefici? Il pH acido della soluzione aiuta a chiudere le cuticole, le cosiddette squame dei capelli. Praticamente quando le cuticole sono sollevate i capelli appaiono più crespi e opachi, al contrario quando sono ben chiuse, i capelli appaiono più lucidi, non hanno nodi e si riescono a pettinare più facilmente. In ogni caso si tratta di una soluzione temporanea, perché se i capelli sono danneggiati non vengono riparati. Però l’effetto è subito visibile e migliora almeno l’aspetto estetico della chioma. Il risciacquo con acqua e aceto aiuta a rimuovere i residui dei prodotti utilizzati per il lavaggio e di calcare. Infatti, un’acqua ricca di calcare può rendere i capelli opachi, crespi e ruvidi.

L’aceto ripristina il giusto equilibrio del capello. Va utilizzato alla fine del lavaggio, dopo aver già risciacquato shampoo e balsamo. Inoltre, l’aceto contiene anche il beneficio delle vitamine, sali minerali e zuccheri. Il suo utilizzo può aiutare anche a combattere la forfora. Le dosi consigliate sono: un cucchiaio di aceto di miele in un litro di acqua. Usare acqua fredda potenzia l’effetto lucidante e risveglia la circolazione a livello della cute. L’unica pecca è l’odore forte dell’aceto, che però scomparirà del tutto dopo la messa in piega.

Consiglio: se proprio non riesci a sopportare l’odore molto forte dell’aceto puoi utilizzare il succo di limone o un cucchiaino di acido citrico in polvere. Queste due sostanze sono un po’ più acide per questo motivo devono essere utilizzate in quantità minori.

Capelli nocciola, una vera e propria tendenza in questo estate 2020! Ecco alcuni utili consigli e suggerimenti su come tingere i capelli nocciola e sui tagli migliori.

Capelli nocciola: come tingere i capelli in questa calda tonalità e consigli sui tagli migliori

Capelli lunghi trend

Capelli lunghi: un trend per le over 50