in

Bowl cut: 3 idee per un taglio a scodella moderno e sofisticato

Il bowl cut, meglio conosciuto semplicemente come taglio a scodella, è oggi di grande tendenza.

Bowl cut: 3 idee
stock.adobe.com

È stato avvistato infatti su alcune delle passerelle moda in assoluto più importanti. Non è certo un taglio di nuova realizzazione però. Basti pensare infatti che è nato grazie a Mary Quant, la stessa Mary Quant, sì, che ha inventato anche la minigonna, durante gli anni ‘60. Con il passare del tempo è andato via via a scomparire, per poi tornare oggi in auge.

Audace e davvero eccentrico, questo è un taglio che non sta bene però a tutte le donne. Può essere scelto dalle donne che hanno i capelli naturalmente lisci o al massimo mossi, mentre non può affatto essere realizzato su una chioma di capelli ricci, indomabili e magari anche piuttosto crespi. È un taglio di forma rotonda, che sta bene quindi alle donne che hanno il viso piuttosto fine e allungato. Deve invece assolutamente essere evitato da chi ha un viso rotondo, perché non farebbe che sottolineare ancora di più questo dettaglio.

Si tratta di un taglio dal tocco estremamente grafico, geometrico. Proprio per questo motivo è meglio scegliere un colore uniforme, anziché multisfaccettato. In questo modo questo effetto grafico può essere messo in evidenza, valorizzato, al meglio.

Bowl cut nero corvino, molto corto

Ecco una versione di bowl cut davvero molto corta, che si ferma infatti una decina di centimetri sopra l’orecchio. Da quel punto in poi i capelli sono del tutto rasati. Da notare che in questo caso il taglio è in apparenza netto, lineare. In realtà sono presenti sulle punte delle micro scalature che permettono di donare al taglio un po’ di volume. Il colore scelto è un nero corvino naturale e intenso. Niente sfaccettature, ma anzi un colore estremamente uniforme in modo che l’effetto grafico del taglio possa essere valorizzato. Il nero è chic ma allo stesso tempo rock, giusto sottolinearlo!

Bowl hair grigio all’altezza dell’orecchio

Il bowl hair che arriva all’altezza dell’orecchio è la versione in assoluto più classica di questo taglio. Non è eccentrico in modo eccessivo ed ideale proprio per questo motivo anche per le donne più mature. In foto puoi vedere un bowl hair grigio, perfetto per le donne che vogliono minimizzare il problema dei capelli bianchi, per chi non ha voglia di andare di continuo dal parrucchiere a farsi il colore, per chi desidera un look semplice da mantenere.

Bowl cut rosso rame che segue la linea dell’orecchio

Il bowl cut in questo caso non è stato realizzato con un taglio netto e lineare. Il taglio infatti segue la linea dell’orecchio, leggermente quindi curvato. In questo modo si offre maggiore sinuosità al taglio, per le donne che vogliono sentirsi più sensuali, che vogliono un taglio un po’ più femminile. Da notare che i capelli sono molto scalati, in modo da donare volume e movimento alla chioma. Si tratta insomma di una rivisitazione in chiave contemporanea, per le donne che vogliono abbandonare le radici che legano questo taglio agli anni ‘60.

Per quanto riguarda il colore, è stato scelto un bel rosso ramato. Il colore è uniforme, ma leggermente sfaccettato, con le parte più bassa della chioma infatti leggermente più scura, in modo che il taglio appaia visivamente molto più voluminoso di quanto in realtà non sia.

Flipped Bob

Flipped Bob: una novità diversa rispetto al classico caschetto

Capelli corti per ragazze con gli occhiali

Capelli corti per ragazze con gli occhiali: alcune idee da cui trarre ispirazione