in

Capelli effetto bagnato: il wet look è quello più trendy di quest’estate!

Quest’anno la tendenza summer vuole i capelli effetto bagnato, detto anche wet dry, per sfoggiare look sia da giorno che da sera.

capelli effetto wet
capelli effetto wet

I capelli effetto bagnato sono l’acconciatura ideale per l’estate perché vi libera dall’incubo di asciugare sempre la chioma nelle giornate calde e afose. Il wet look è quello più sfoggiato di quest’estate e la cosa bella è che il suo effetto vi fa sembrare come delle vere sirene appena uscite dall’acqua.

L’unica condizione però è che sappiate realizzare alla perfezione questo look, evitando di creare acconciature brutte e per niente eleganti. Per questo è importante fare attenzione alle mosse giuste per sfoggiare dei capelli effetto bagnato davvero alla moda e cool.

E’ fondamentale ricreare l’effetto passerella. Ecco come realizzare i capelli wet in poche mosse e con piccoli accorgimenti.

wet look
@estherhelen tramite Twenty20

Come ottenere capelli con effetto bagnato: durante lo shampoo non bisogna risciacquare del tutto il balsamo anzi bisogna lasciarne una piccola quantità sulle lunghezze, poi va applicata una spuma o un gel sui capelli ancora umidi. Questi, ovviamente vanno applicati in base a come si desidera l’effetto wet: o solo sulle punte oppure su tutta la lunghezza del capello.

In ogni caso, se questo Hair-look sarà ben curato vi permetterà di non lavare la chioma tutti i giorni, evitando quindi di sfibrare i capelli, ma anche di giocare con stili e acconciature diverse azzardando anche col make up.

Da dove arriva questo look

La tendenza dei capelli wet arriva direttamente dagli anni ’90, momento in cui l’effetto bagnato era molto alla moda. In questi ultimi anni è ritornato ma in una veste molto più leggera, più dinamica e sicuramente meno rigida. Il wet look si realizza sui capelli bagnati, si elimina solo l’umidità in eccesso e poi si procede con spuma e gel a seconda dell’effetto che si desidera ottenere. La cosa importante è che i capelli sfoggino l’effetto bagnato e non risultino sporchi.

Come ottenere l’effetto wet a casa

I capelli effetto bagnato sono facili da realizzare però spesso l’errore è dietro l’angolo, è per questo motivo che se non si seguono i passaggi giusti si rischia si ritrovarsi con un’acconciatura completamente sbagliata. Bisogna, quindi partire da una buona base e preparazione e poi scegliere la pettinatura più trendy dell’estate 2021.

Primo Step: Lavare i capelli e utilizzare il balsamo

Il primo passo per ottenere un’acconciatura perfetta è quello di lavare i capelli. Infatti, l’effetto bagnato viene bene solo se si hanno i capelli puliti. Dopo lo shampoo bisogna applicare il balsamo. Il segreto è di non risciacquarlo del tutto ma lasciare qualche residuo nei capelli, soprattutto sulle punte. Così i capelli saranno più morbidi e lisci, non appariranno rigidi e duri.

Secondo Step: Applicare il gel utilizzando il pettine nel modo giusto

Il secondo passo avviene applicando il gel o la spuma sui capelli umidi. E’ questa la fase più importante perché dovete decidere quale effetto bagnato desiderate sfoggiare, se quello solo sulle punte o su tutte le lunghezze. Il pettine va utilizzato in modo delicato.

Terzo Step: Utilizzare l’olio per completare l’acconciatura

Il terzo ed ultimo passaggio avviene con l’applicazione dell’olio effetto bagnato, step fondamentale per completare e donare lucentezza a questo look. Una volta passato l’olio bisogna lasciare asciugare i capelli senza phon, ma al naturale. Il risultato? Un’acconciatura da paura!

Ecco cosa fare per avere dei capelli forti e luminosi in autunno.

Colore capelli: un biondo platino irrinunciabile