in

Cheratina: a cosa serve e come usare questa proteina

Ecco come rendere i capelli forti, sani grazie al trattamento alla cheratina.

Cheratina: a cosa serve e come usare questa proteina
Cheratina: a cosa serve e come usare questa proteina

La cheratina è una proteina naturale molto importante. Essa è presente sia nell’uomo che negli animali. E’ parte dell’epidermide, dei capelli, delle unghie e dei peli. E’ anche ricca di vitamine, amminoacidi, oligoelementi che svolgono azioni altamente rinforzanti e nutrienti.

Inoltre, questa proteina presente nel nostro organismo rende i capelli forti e luminosi e aiuta a contrastare la fragilità delle unghie. A livello cutaneo, invece la cheratina mantiene la pelle elastica e giovane più a lungo possibile.

La cheratina viene prodotta naturalmente dal nostro corpo, ma quando non è sufficiente si può sempre fare ricorso a specifici trattamenti cosmetici. In alcuni periodi dell’anno, soprattutto durante il periodo della caduta stagione dei capelli, si può fare ricorso a degli integratori alimentari a base di essa. La cheratina può quindi essere integrata in maniera naturale all’interno del nostro organismo prestando attenzione innanzitutto al regime alimentare che si segue.

Lacca per capelli
Lacca per capelli

Una dieta equilibrata in cui si consume frutta e verdura è importantissima. In particolare, è stra consigliato assumere alimenti ricchi di vitamina C come ad esempio le arance, limoni e pompelmi. Questi agrumi stimolano la produzione di cheratina e sono funzionali all’assorbimento delle proteine di origine vegetale. Questo vale anche per gli alimenti ricchi di vitamina B7 e aminoacidi proteici come taurina, cisteina e metionina. Da assumere quindi: legumi, cereali integrali, broccoli, peperoni, frutta secca come noci e mandorle, soia e semi di sesamo e spinaci.

Quali sono i trattamenti da fare?

Esistono diversi trattamenti cosmetici a base di cheratina che si prendono cura dei capelli danneggiati e fragili. Diciamo che la carenza può essere determinata da diversi fattori quali lo stress, l’invecchiamento cellulare, l’uso di trattamenti aggressivi come tinte o esposizione prolungata della fibra capillare allo stress termico provocato da phon e piastre liscianti.

In commercio i trattamenti a base di cheratina più utilizzati sono quelli sotto forma di shampoo, olii, maschere, impacchi rigeneranti. Tutti questi trattamenti di bellezza svolgono un’azione ristrutturante della fibra capillare rendendola più spessa e forte. Sono indicati per chi ha capelli molti lunghi e con presenza di doppie punte.

Alcuni esperti hanno consigliato di fare uso di questi prodotti sopratutto dopo il periodo estivo, così da salvare i capelli dopo l’esposizione costante al sole, alla salsedine e all’acqua di mare. Non dimentichiamo poi che la cheratina è anche la protagonista di alcuni trattamenti liscianti indirizzati ai capelli ricci e crespi.

Da precisare però che alcuni trattamenti si questo tipo possono essere dannosi perché contengono la formaldeide. Questa è una sostanza tossica che provoca irritazione agli occhi e al cuoio capelluto, improvvisa tosse, affaticamento e perdita graduale dei capelli. Per legge infatti tutti i prodotti italiani devono contenerne una quantità non superiore allo 0,2%. Infine i trattamenti a base di cheratina non sono adatti a chi ha una cute grassa e ipersensibile.

maschere per capelli

3 infallibili segreti della nonna per non perdere più i capelli

Capelli biondi: il butter blonde è il colore più ambito