in

Come fare i capelli mossi con la piastra: consigli utili per chi è alle prime armi

La piastra per capelli è uno strumento presente praticamente in ogni casa, indispensabile per tutte le donne che vogliono ottenere uno styling liscio estremo semplicemente impeccabile e che resti tale per tutta la giornata.

Come fare i capelli mossi con la piastra
stock.adobe.com

Con la piastra è anche possibile però creare i capelli mossi. Come? Andiamo a scoprirlo insieme. Ecco i nostri consigli.

Capelli leggermente mossi con la piastra

Le donne che hanno i capelli liscio estremo e che desiderano movimentarli, possono con la loro piastra dare vita ad un look leggermente mosso davvero elegante. È sufficiente dividere la chioma in sezioni di media grandezza, arrotolare ogni sezione su se stessa e poi passare sui capelli così arrotolati la piastra in modo lento e delicato.

Dopo aver effettuato questa operazione, è sufficiente aprire con delicatezza la sezione, utilizzando direttamente le dita, ed ecco che si viene a creare un bel movimento elegante e chic.

Capelli mossi con la piastra effetto beach waves

Le beach waves sono in questi ultimi anni di grande tendenza. Ci riportano con la mente alle spiagge della California e alle ragazze dai lunghi capelli mossi dorati baciati dai raggi del sole. Sono onde poco definite quelle tipiche delle ragazze californiane, leggermente spettinate, che si vengono a creare in modo naturale grazie alla salsedine e al vento che arriva dall’oceano.

Puoi ricreare questo effetto sulla tua chioma utilizzando la tua piastra piatta. Non devi far altro che pinzare con la piastra una ciocca su cui vuoi creare le beach waves. Porta a questo punto il resto della lunghezza sulla parte alta della piastra. Gira poi la piastra verso il basso, di circa 90°C. Ripeti questa operazione su tutte le ciocche ed ecco la tua meravigliosa chioma mossa.

Capelli mossi con la piastra effetto frisè

Anche l’effetto frisè è di grande tendenza in questi ultimi tempi, soprattutto da quando sono tornati di moda gli anni ‘80 e ‘90. Per creare un effetto frisè con la piastra, devi prima di tutto dividere i tuoi capelli in sezioni e creare tante trecce di stampo classico. Devi poi passare la piastra piatta sulle trecce. Sciolti i capelli, ecco che riuscirai ad ottenere un effetto frisè semplicemente incredibile.

Quando devono essere grandi le trecce? Dipende dall’effetto che desideri ottenere. Con trecce piccole, ottieni un frisè molto più stretto e intenso. Con trecce grandi invece l’effetto risulta più morbido. Forse il frisè troppo intenso non è la scelta ideale per il gusto odierno. È vero che sono tornati di moda gli anni ‘80 e ‘90, ma è meglio non esagerare!

Capelli mossi con la piastra, alcuni utili consigli

I capelli mossi con la piastra possono essere realizzati senza alcuna difficoltà soprattutto sulle chiome molto lunghe. Possono però essere realizzati anche sui tagli di media lunghezza, come un bel caschetto ad esempio. Piuttosto difficile invece riuscire nell’impresa in caso di capelli corti, giusto ricordarlo.

È molto importante ricordare di proteggere i capelli con un apposito prodotto, soprattutto se hai intenzione di usare la piastra in modo frequente. Con un prodotto termoprotettore eviterai che il calore della piastra possa infatti danneggiare i tuoi capelli. Sempre meglio ovviamente scegliere piastre di ultima generazione, che hanno la regolazione della temperatura e che sono anche in possesso di elementi in materiali che proteggono il capello, come ad esempio la ceramica.

Treccia a cascata

Treccia a cascata: diverse idee su come realizzarla.

Capelli sfumati sulle punte

Capelli sfumati sulle punte: luci e riflessi sulla tua chioma