in

Come si utilizza la piastra e quanti tipi esistono in commercio

Se sei stanca di avere dei capelli rovinati è il momento di capire come si utilizza la piastra.

come si usa la piastra
come si usa la piastra

Il desiderio di tutte le donne è quello di sfoggiare dei capelli lisci senza il tanto odiato effetto bruciato. La cosa che fa la differenza è la scelta della piastra, questo permette sicuramente di evitare il danneggiamento dei capelli. Tuttavia, oltre alla scelta della piastra, ci sono anche una serie di accorgimenti sa seguire appunto per non rovinare le nostre chiome. Scopriamo insieme quali sono.

Quanti tipi di piastre esistono?

Come abbiamo già accennato la scelta della piastra e il suo materiale di rivestimento può fare la differenza. Sul mercato esistono:

  • le piastre in alluminino, che sono quelle più utilizzate ma allo stesso tempo sono anche quelle che danneggiano di più il capello;
  • le piastre in ceramica, che arrivano ad alte temperature. Queste però sono senza dubbio le più delicate per i capelli che non risentono dello stress termico;

  • le piastre realizzate con la tormalina, che è un materiale perfetto per i capelli rovinati;

  • le piastre in titanio, che sono le più comuni ovvero sono quelle più utilizzate anche dai parrucchieri. Sono molto costose ma altrettanto delicate per il benessere dei capelli.

Come si impiega la piastra?

La prima cosa da non fare assolutamente è quella di usare la piastra sui capelli bagnati, questa è infatti una pessima idea in quanto si rischia di bruciarli facilmente. La verità è che prima di impiegare la piastra si dovrebbero preparare i capelli già sotto la doccia utilizzando dei prodotti mirati che rendono il capello più morbido e idratato. Si potrebbe, ad esempio utilizzare una protezione, ovvero un prodotto che rende più facile la pettinatura, che protegge i capelli dal sole e si applica sui capelli bagnati. Inoltre, spesso capita che si ha fretta di utilizzare la piastra subito dopo il phon, cosa sbagliatissima, perché la piega non sarà mai così liscia. La cosa più appropriata da fare è quella di aspettare, lasciare riposare i capelli dopo l’asciugature e infine usare la piastra dopo 10-15 minuti dal phon.

Anche se l’uso della piastra può sembrare una sciocchezza, in realtà non è così, perché bisogna seguire alcuni accorgimenti assolutamente necessari. Prima dell’utilizzo bisogna pettinare e togliere i nodi dai capelli. Poi bisogna dividere la chioma in più ciocche così da facilitare l’uso dell’accessorio. Il risultato? una piega estremamente liscia.

Consiglio: i capelli non vanno piastra tutti i giorni, perché questo li potrebbe rovinare parecchio.

 

Capelli blu: caschetto mosso con diverse sfumature di colore

Quali sono i tagli di capelli giusti per le over 30? Ecco alcune idee!