in

Degradè biondo: ecco le tonalità in assoluto più interessanti

Per illuminare i capelli in modo estremamente naturale e ottenere un mood glam e cool, non possiamo che consigliarti il degradè biondo.

Degradè biondo
stock.adobe.com

Questa tecnica prevede che le schiariture bionde non siano concentrate esclusivamente sulle punte dei capelli, ma in ogni zona della chioma a seconda dell’effetto finale che si desidera ottenere.

Il colore comunque sia degrada in modo delicato, dalla sfumatura più scura a quella più chiara, così da creare un look naturale e chic. Ovviamente il degradè biondo può essere scelto in varie tonalità, dorato, chiarissimo oppure scuro, ramato e chi più ne ha più e metta. Come scegliere la tonalità giusta? Senza dubbio è bene che la scelta sia effettuata direttamente da un colorista esperto, ma ecco alcune indicazioni utili e alcune idee da cui trarre ispirazione.

Degradè biondo miele su lunghi capelli con beach waves

Il degradè biondo miele è senza alcun dubbio quello in assoluto più versatile, una tonalità questa che può infatti essere realizzata su ogni base castana e che sta bene a tutte le donne. Le sfumature del miele sono brillanti, golose, glossy, sono perfette per dare luce alla chioma e per far sì che sembri molto più chiara. Riflettono in modo intenso la luce, tanto che ad ogni movimento la donna sembra come brillare.

Si tratta di un degradè perfetto per le lunghe chiome, che si abbina benissimo alle beach waves che quest’anno sono di grande tendenza. Per chi non lo sapesse si tratta di onde lasciate piuttosto morbide, proprio come quelle che si vengono a creare in modo naturale dopo una lunga giornata trascorsa al mare.

Degradè biondo chiarissimo su lunghi e folti capelli mossi

Il degradè biondo chiarissimo è le scelta ideale per le ragazze con i capelli castano chiari che vogliono ottenere un biondo semplicemente meraviglioso, che si avvicina al platino ma che allo stesso tempo ha una maggiore dolcezza.

Si tratta di un degradè che si presta benissimo ad essere realizzato su lunghe e folte chiome, in modo che sia possibile far scendere in campo una più ampia gamma di sfumature, così da ottenere un look davvero molto naturale. Lo styling migliore per un biondo chiarissimo così ricco è senza dubbio quello mosso, perché ogni minimo movimento del capello consente di valorizzare le sfumature, di metterle in evidenza davvero al meglio.

Degradè biondo cenere, per le ragazze dalla carnagione più chiara

Le ragazze dalla carnagione molto chiara non possono optare per un biondo chiarissimo. Meglio scegliere un degradè biondo cenere, chiaro si, ma con tonalità un po’ più spente, un po’ più fredde.

È ideale per valorizzare la carnagione chiara, che non risulta più pallida ma che anzi si illumina di luce propria. Anche lo sguardo si illumina, soprattutto se si tratta di occhi chiari, verdi, azzurri oppure nocciola. Anche il degradè biondo cenere si presta benissimo alle lunghe chiome e allo styling mosso.

Degradè biondo ramato su taglio di media lunghezza con styling liscio

È vero, il degradè si presta ad essere realizzato su lunghe chiome con styling mosso. Si tratta di una tecnica che però sta benissimo anche a chi desidera un taglio medio corto e uno styling liscio estremo! La cosa importante, come abbiamo prima avuto modo di osservare, è sempre fare affidamento su un colorista professionista che sa capire quale sia la soluzione migliore per le tue esigenze.

In foto puoi vedere un bellissimo degradè su un caschetto lungo, in una tonalità ramata davvero meravigliosa. È un biondo, è vero, che però si è sposato con le tonalità tipiche dell’autunno e che risulta impeccabile proprio per questo periodo dell’anno, da scegliere quindi a partire dal mese di settembre-ottobre in poi.

Acconciature capelli raccolti per cerimonia

Acconciature capelli raccolti per cerimonia: 3 idee chic ed eleganti

Capelli grigi per lo stress

Capelli grigi: lo stress è un fattore che incide