in

Due maschere rigeneranti da provare dopo l’estate

Sei stanca dei avere dei capelli aridi dopo la fine dell’estate? Non temere, ecco due rimedi efficaci.

capelli aridi dopo l'estate
capelli aridi dopo l'estate

I nostri capelli vanno curati tutto l’anno. Se d’inverno dobbiamo proteggere la nostra chioma dal vento e dal freddo, in estate, al contrario, bisogna fare attenzione al caldo e alla salsedine. In realtà, questo vale anche per chi ha frequentato la piscina, perché deve riparare agli eventuali danni che può causare il cloro. Una volta rientrate dalle vacanze, non bisogna dimenticarsi di perdere qualche minuto in più per rimediare agli effetti negativi dei mesi estivi che ha “subito” la chioma. Non ci vuole chissà quanto tempo, anzi bastano delle semplici abitudini quotidiane, qualche rimedio naturale e i capelli torneranno lucenti come un tempo.

Come curare e nutrire i capelli aridi

La prima cosa importantissima e da non sottovalutare è l’alimentazione, che gioca senza dubbio un ruolo fondamentale per il benessere sia del nostro fisico che dei nostri capelli. Per avere chiome più forti si dovrebbe seguire una dieta sana ed equilibrata, integrando frutta, verdura ed evitando fritture e piatti più complessi. E’ meglio scegliere dei cibi ricchi di fibre, vitamine, ferro, minerali, acidi grassi omega 3 e 6 e betacarotene.

Ci sono poi alcune azioni giornaliere e settimanali che fanno la differenza. Ad esempio, i capelli vanno spazzolati dalle punte, per non spezzarli. E’ una buona abitudine farlo più volte in una giornata, ad esempio al mattino e prima di andare a letto, usando prima un pettine a denti larghi e poi una spazzola.

Per quanto riguarda i capelli crespi e ricci, pieni di nodi è meglio optare per degli oli naturali. Infatti, poche gocce di olio di cocco, o di jojoba, districano e nutrono contemporaneamente. Bisogna prima far agire l’olio per mezz’ora e poi procedere con lo shampoo. Se invece, l’idea è quella di purificare la cute è più opportuno scegliere un balsamo a base di aloe vera o argilla.

Per dei capelli sfibrati, invece si possono utilizzare due semplici ingredienti naturali. Non bisogna utilizzare prodotti aggressivi, ma delicati, ed evitare di fare troppi lavaggi settimanali. Evitate piastre e arricciacapelli, per non stressare troppo la chioma, meglio asciugarla con il phon, mantenendo sempre la giusta distanza.

Maschera intensiva

Per rafforzare i capelli stressati e disidratati, possiamo scegliere una bella maschera intensiva. Basta semplicemente recuperare dalla dispensa banana e olio d’oliva. In più si può acquistare in erboristeria l’hennè neutro, che non colora, ma rinforza e lucida i capelli. Le quantità per realizzare un impacco fai da te sono queste:

  • 100 gr di hennè;
  •  una banana;
  •  2 cucchiai di olio d’oliva.

Bisogna frullare il tutto, aggiungere acqua calda poco alla volta, fino ad ottenere un composto cremoso. Lasciare la maschera in posa per circa un’ora, poi procedere normalmente con lo shampoo.

Maschera illuminante

Anche una maschera illuminante nutre e rende i capelli più morbidi e setosi. Ecco come preparare un efficace impacco ed ecco cosa serve:

  • un avocado;
  • un tuorlo;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva;
  • 2 cucchiai di miele.

Bisogna mescolare ed amalgamare tutti i componenti, oppure frullare il tutto, eliminando tutti i grumi. Poi applicare sui capelli umidi, coprire la testa con una pellicola, o cuffietta, per 30 minuti, poi risciacquare abbondantemente.

Capelli grassi e secchi? Guida allo shampoo da utilizzare

Il colore di capelli perfetto

Colore di capelli perfetto per ogni carnagione e colore degli occhi