in

Tagli con frangia: quella laterale, la più richiesta!

La frangia laterale è un dettaglio glamour e di tendenza, che conferisce al viso eleganza, originalità e un tocco nuovo, assolutamente da non sottovalutare.

Tagli con frangia laterale
stock.adobe.com

La frangia rappresenta da sempre una forma di stile molto attraente per questo sono sempre di più le donne che desiderano sfoggiare questo look. La frangia è un trend in voga da molte stagioni. Esistono diversi tipi di frangia, ma a quanto pare la preferita negli ultimi tempi è quella laterale. Si tratta di una frangia che cade in maniera obliqua sui lati del volto, è quel tipo di frangia che si adatta facilmente ad ogni forma di viso. La frangia laterale esalta la bellezza di ogni donna!

C’è un “però”: le frange laterali sono difficili da gestire perché perdono, dopo poco tempo la loro geometria iniziale, portando quindi le donne a recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia per un nuovo ritocco. In realtà c’è anche un’altra soluzione per tutte quelle che vogliono risparmiare tempo e soldi, si può infatti provare ad aggiustare la frangia a casa propria.

Come ottenere una perfetta frangia laterale fai da te: La frangia laterale può essere effettuata anche a casa se si ha la giusta manualità. E’ bene sapere che la frangia deve essere effettuata su dei capelli asciutti. Al contrario di come si pensa i capelli bagnati infatti, non permettono di eseguire il lavoro con precisione. Detto questo, basterà prendere un pettine e portare la frangia laterale avanti, sul viso mentre il resto della chioma dovrà essere pettinata all’indietro e raccolta con l’aiuto di un elastico o delle mollette. Questo per evitare che i capelli cadano sul davanti e possano essere oggetto di errore del taglio. Il taglio deve essere opposto rispetto al lato in cui si desidera che la frangia cada, se ad esempio desiderate una frangia laterale a sinistra il taglio deve essere effettuato verso destra, e così via. Otterrete sicuramente un taglio migliore se provate a farlo un po’ alla volta.

Come prendersi cura della frangia? La frangia è un accessorio di stile che richiede molta cura e attenzione. Che si tratti di una frangia corta o una lunga, almeno una volta a mese, bisogna tagliare la vostra frangetta. Inoltre la frangia tende ad essere molto più grassa rispetto a tutta la chioma, per questo è importante usare uno shampoo secco. Così la frangia sembrerà essere lavata.

stock.adobe.com

Caschetto corto con frangia laterale

Il caschetto corto ormai spopola ovunque, è infatti uno dei tagli più gettonati e viene chiamato french bob. Il motivo del suo successo resta la sua versatilità e la sua semplicità. E’ un taglio molto sbarazzino che si adatta a tutte e ringiovanisce ogni volto. E’ un caschetto iconico amato anche da molte celebrità. Se sfoggiato con una frangia laterale il look diventa ancora più bello. Vi mostriamo quattro tagli alla moda da cui prendere ispirazione!

Caschetto corto scalato con frangia laterale

La particolarità di questo bob scalato con frangia laterale è anche il colore. Un bellissimo bianco con sfumature verdi alla radice. Un look giovanile e super glam!

Caschetto inverso con frangia laterale

Bellissimo caschetto inverso, molto corto dietro la nuca infatti può essere scambiato per un pixie ma in realtà va inserito nella categoria dei bob super corti. La frangia laterale e sfilata valorizza a pieno questo volto allungato con lineamenti delicati.

Caschetto mosso con frangia laterale mossa

Non è detto che la frangia laterale deve essere portata solo con uno styling liscio. La foto ci dimostra quanto è bella la frangia laterale in uno styling mosso. Dona volume e movimento al look.

Caschetto viola con frangia laterale lunga

La frangia laterale lunga è perfetta per un viso più tondo perché tende a nascondere la rotondità. La particolarità di questo caschetto corto e destrutturato sta anche nel colore: un bellissimo viola melanzana adatto ad una pelle chiara e occhi blu.

capelli fini effetto wow

Capelli fini: l’impacco fai da te per un effetto wow

Capelli elettrici

Capelli elettrici: le cause e i rimedi