in

Taglio di capelli shaggy: il grande ritorno negli anni ’70

Che ne dici di provare uno shag? Te ne innamorerai sicuramente perché è un taglio versatile e facile da mantenere.

Taglio di capelli shaggy
stock.adobe.com

Il taglio shaggy era uno dei quelli più amati e sfoggiati negli anni Settanta e poi negli anni Novanta, oggi è tornato ad essere di tendenza. Questo taglio è infatti, tornato a ispirare tutti i parrucchieri. Un look molto semplice da personalizzare e perfetto da sfoggiare in tutte le lunghezze. In tutte e due le versioni, lunga o corta, il taglio shaggy si distingue per la sua flessibilità e per una particolare frangia a tendina. Come abbiamo già accennato, lo styling di questo taglio è molto semplice, anche se poi alla fine conferisce un aspetto ribelle e spettinato. 

Il taglio shaggy ha diversi vantaggi. Prima di tutto è l’acconciatura ideale per tutte le donne che hanno problemi con le lunghezze e sono alla ricerca di uno stile facile da gestire per tutti i giorni. È un taglio molto spettinato per questo motivo ricorda gli anni hippie. Oggi, però i tagli shaggy non sono più così “arruffati” ma vengono proposti in chiave più strutturata ed elaborata. 

Il taglio shaggy ha diversi vantaggi.
Il taglio shaggy ha diversi vantaggi. Foto: stock.adobe.com

Shag”, in inglese significa lana o tappeto lungo. Il taglio shaggy, infatti gioca proprio sulle lunghezze grazie all’effetto sfilacciato che dona flessibilità senza ridurre il volume. Questo effetto può essere più o meno accentuato sulla sommità della testa e sui lati per definire l’effetto shaggy, tutto sempre secondo i desideri di ciascuna donna. Le lunghezze del taglio shaggy donano un effetto rock, stropicciato, spettinano, per questo è perfetto per le personalità più stravaganti. Questo taglio permette anche di giocare con il volume e la struttura. Via libera quindi ad uno styling con onde, riccioli e boccoli. 

La storia del taglio shaggy

Il taglio scalato e spettinato, definito soprattutto lo “shag”, è stato inventato da Paul McGregor, un hair stylist dell’Est Village di New York nonché fautore dello shag di Jane Fonda. Questo tipo di taglio è l’ideale per le donne che hanno dei capelli medio lunghi e per chi ha voglia di cambiare, scalando o alleggerendo una chioma noiosa, poco dinamica e priva di ogni forma. Lo shag è stato il taglio medio più apprezzato dell’autunno inverno 2020, quest’anno invece è diventato il taglio più amato di tutte le stagioni. E’ un taglio che non passerà mai di moda perché ha una lunghezza facilmente gestibile e uno styling spettinato che richiede poco tempo.

prodotti che perfezionano la piega

Quali sono i prodotti che perfezionano la piega?

Degradè biondo

Degradè biondo: la tecnica più amata dalle donne