in

Trecce francesi: singola, doppia a corona, ce n’è per tutti i gusti

Le trecce francesi sono da qualche anno ormai di grande tendenza. Comode e pratiche, sono trecce che possono trasformarsi a seconda degli eventi a cui è necessario partecipare.

Trecce francesi
stock.adobe.com

Possono essere sbarazzine e moderne, casual e romantiche, eleganti e raffinate, da indossare per andare in palestra così come per arrivare all’altare nel giorno del proprio matrimonio. Non esistono altre acconciature che possano vantare una simile versatilità!

Treccia francese classica su capelli lunghi con balayage biondo

Ecco un chiaro esempio di una treccia alla francese di stampo classico. Grazie agli intrecci tutti i capelli sono raccolti, dalle radici sino alle punte. Questo significa avere la chioma sempre in perfetto ordine, ma allo stesso tempo non si pecca di un eccesso di rigore. No, la treccia alla francese non è mai troppo rigorosa. Ha sempre un sapore infatti delicato, femminile, romantico.

È da notare che l’intreccio riesce a mettere in luce le eventuali sfumature di colore che scendono in campo. Se hai scelto di realizzare un bel balayage biondo sui tuoi capelli castani, ecco quindi che ogni sfumatura bionda sarà messa in risalto dalla treccia, così da rendere la tua chioma ancora più bella, luminosa, ricca di fascino.

Doppia treccia alla francese

Perché realizzare una treccia alla francese, quando è possibile farne due! La doppia treccia alla francese è perfetta per le bambine e per le ragazze più giovani, consigliata di solito sino ai 30 anni. Dobbiamo ammettere però che ultimamente è stata un po’ sdoganata da questo suo essere così sbarazzina e anche le donne un po’ più grandi spesso la sfoggiano, magari in occasioni informali come una giornata in spiaggia o in piscina, come la palestra e l’attività fisica.

È molto importante che si presti attenzione a dividere i capelli in due sezioni identiche. La doppia treccia alla francese deve infatti essere quanto più possibile simmetrica, pena il rischio che non riesca a risultare affascinante.

Treccia francese a corona

La treccia alla francese può anche essere realizzata nella variante a corona. In questo caso è necessario realizzare una treccia alla francese trasversale. Si prende quindi l’intera chioma, dalle radici alle punte, ma la treccia non parte dal centro bensì da un lato della testa, per raggiungere poi l’altro lato. Già così la treccia alla francese assume un eccellente fascino, ma se la si ferma con una forcina in modo che sembri una vera e propria corona, ecco realizzata un’acconciatura elegante e ricca di fascino.

La treccia francese a corona può anche prevedere qualche ciuffo lasciato libero, che ricade quindi sul davanti del viso, in modo da creare una cornice morbida, delicata e romantica. Può anche essere declinata in una mezza treccia, così che una parte della chioma resti sciolta. Si presta insomma a molte diverse realizzazioni!

Treccia alla francese, e questi sono solo alcuni esempi!

Quelli che abbiamo appena descritto sono solo alcuni esempi di trecce alla francese che è possibile realizzare. Si possono creare piccole trecce alla francese concentrate esclusivamente sulla zona delle radici e lasciare poi i capelli del tutto sciolti. Si può realizzare una treccia alla francese morbidissima, messy, per un look boho chic. Si può realizzare una mezza treccia alla francese che si chiude in uno chignon. Non c’è davvero limite! Per fortuna online sono disponibili molti tutorial da cui prendere spunto.

Degradè caramello

Degradè caramello: tecnica, consigli, idee

Caschetto corto dietro

Caschetto corto dietro: la rivisitazione moderna di un grande classico